Destinazioni

mappa destinazioni

Bisceglie e il Porto

Il porto di Bisceglie è uno dei porti italiani più belli con una costa alta e rocciosa ed un litorale caratterizzato per la varietà delle insenature (spiagge e cale), in cui scogli e ciottoli si alternano, limitando acque limpide e balneabili.

Fu abitato sin dal Paleolitico. Ne sono testimonianza i numerosi rinvenimenti archeologici, alcuni dei quali giunti relativamente intatti fino a noi, come i dolmen di Bisceglie: monumenti megalitici aventi funzione di sepolcro-altare. Il più famoso di essi, il dolmen della Chianca, è situato a circa 5 km dal centro abitato.

Numerosa è anche la presenza di Casali, piccoli agglomerati abitativi, spesso fortificati, i cui abitanti, più tardi, affluirono verso il borgo medievale costruito sul mare e dotato, ad epoche diverse, di Torri di guardia e di difesa, di un Castello (epoca normanna) e di mura e di bastioni (epoca aragonese). Pregevoli anche le chiese in stile romanico-pugliese, tra cui emerge la bellezza della Cattedrale di Bisceglie, da cui si dipartono ed a cui arrivano tutte le stradine della città antica, sia da e verso il mare (al porto) che dalla e verso la campagna (fuori delle antiche mura, per buona parte ancora visibili).

La zona più suggestiva consigliata ad un turista amante dell'arte è il borgo antico.

Storia del porto di Bisceglie

II porto di Bisceglie è incastonato ai piedi del borgo antico, delimitato da due "lame" (le attuali via La Marina e via Porto) in cui scorrevano due vecchi fiumi.

Già i Normanni, popolo di navigatori, si accorsero della particolarità della costa biscegliese, facendo dell’attuale porto il loro porto e di Bisceglie il loro avamposto sul mare. Altre testimonianze dell’intenso traffico del nostro porto sono date dal grosso anello in pietra che si trova infisso al bastione di S. Martino, al quale attraccavano le navi, probabilmente in epoca borbonica.

Nel 1700 venne costruito l’attuale molo vecchio, ad est del bacino portuale. Al centro del porto, vi è un isolotto, denominato “La Cassa”, con una punta e sulla quale insistono delle grosse bitte in pietra: è pensabile che la stessa costituisca la parte terminale di un molo realizzato (o solo parzialmente realizzato) in epoca sveva.

Fu nel XVIII e nel XIX sec. che i traffici commerciali del porto di Bisceglie assunsero maggiore vigore, fino all’eclissarsi, alla fine del XIX sec., per l’invenzione del motore che permetteva viaggi più veloci con barche più grandi, inadatte alla profondità dei fondali del porto.

Il nuovo porto turistico di Bisceglie, invece, è stato realizzato all’interno del bacino portuale storico e lungo l’asse viario che collega i due moli.

Esso dispone di circa 500 posti barca, con ormeggi per le imbarcazioni fino a 25 m. I pontili galleggianti della zona a S.O. della darsena sono agganciati ad un nuovo molo realizzato a prolungamento della predetta "Cassa", quasi a ripristino (o a completamento) del presumibile antico molo di epoca sveva. Vieni a scoprire il porto di Bisceglie della Bisceglie Approdi S.p.A e rivivi la storia di Bisceglie.

Turismo in Puglia

Vieni a conoscere uno dei più rinomati porti in Puglia e la costa pugliese con le sue splendide località:

Otranto

Detta "Porta d’Oriente", è sita a sud dell’Adriatico, nel punto più orientale d’Italia, e si affaccia nello stretto che da essa prende il nome di Canale d’Otranto. Otranto, benché abbia subito diverse devastazioni, conserva ancora il centro storico quasi intatto e che offre uno splendido scenario per l’aspetto meridionale delle sue case di colori vivaci ed è chiuso da bastioni che si affacciano sulla sponda meridionale del porto.

Porto Cesareo

Porto cesareo

Caratteristica località marinara caratterizzata dall'Isola dei Conigli situata di fronte alle sue splendide coste. L’isola si presta a splendide immersioni nel verde a contatto con la flora e la fauna caratteristiche del luogo.

Rodi Garganico

Rodi garganico

Famosa in antichità per essere stata una colonia cretese e greca, oggi invece per la produzione di agrumi e per essere una delle mete turistiche più ambite del Gargano. La spiaggia di finissima sabbia dorata si allunga a perdita d’occhio e segue ininterrottamente il litorale fino a incontrare le scogliere che chiudono e proteggono la vicina San Menaio.

Santa Maria di Leuca

Santa maria di leuca

Racchiusa tra le serre salentine terminanti nelle punte Rìstola e Méliso, il tacco d’Italia, dove si incontrano le correnti dello Ionio e dell’Adriatico. La sua costa è senza dubbio la più varia del Salento, e fra le più belle della Puglia.

Trani

Trani

Posta ad appena 40 Km dal capoluogo, e a 7 da Bisceglie si può dire l’epicentro del Nord-Barese. Da sempre città turistico – balneare e centro storico ricco di arte e storia.

Castel del Monte

Castel del monte

Edificio del XIII secolo costruito dall’imperatore Federico II in Puglia, nell’attuale frazione omonima del comune di Andria, vicino a Santa Maria del Monte. È situato su una collina della catena delle Murge occidentali, a 540 metri s.l.m. I centri urbani più vicini sono Andria (18 km), Ruvo di Puglia e Corato (21 km). È stato inserito nell'elenco dei monumenti nazionali italiani nel 1936 e in quello dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO nel 1996.

Bari

Bari

Nota in tutto il mondo, soprattutto in Europa orientale, per essere la città nella quale riposano le reliquie di san Nicola. Tale privilegio ha reso Bari e la sua basilica uno dei centri prediletti dalla Chiesa ortodossa in Occidente. Bari ha una solida tradizione mercantile e da sempre è punto nevralgico nell'ambito del commercio e dei contatti politico-culturali con l’Est europeo e il Medio Oriente. Il suo porto è oggi il maggiore scalo passeggeri del Mar Adriatico.

ultimo aggiornamento